Konstantinos Theotokis

Biblioteca

Konstantinos Theotokis

Autore: Theotokis, Stefanos-Konstantinos Theotokis

Data di nascita: 13 Μaggio, 1872, Corfù , isola di Corfù

Sesso: Maschio

Biografia: Konstantinos Theotokis nacque nellà città di Corfù, sull’isola di Corfù. Ricevette un’educazione generale nelle scuole di Corfù e fin dalla tenera età mostrò grande interesse per le scienze naturali.

Nel 1887 ha pubblicato uno studio sul telegrafo elettrochimico, e ha inviato un documento sul pallone pilotato all’Accademia francese della scienza che ha ricevuto dei controlli. Nel 1889, ha viaggiato per studi superiori a Parigi, e ha frequentato corsi presso la scuola di fisica e matematica alla Sorbona, ma senza ricevere alcun diploma. Nel 1890, si trovava a Venezia, dove incontrò la sua futura moglie. Dopo il ritorno da Venezia, si stabilì a Corfù; lì incontrò Lorentzos Mavilis con il quale divenne un amico stretto; più tardi, entrambi hanno partecipato alla rivolta di Creta e nella guerra del 1897. Nel 1895 pubblicò un romanzo in francese e nel 1899 pubblicò in serie pathos e Pistoma nella rivista Techni di Konstantinos Hatzopoulos. Nel 1901, pubblicò a Dionysos la breve storia della Juventus Mundi e l’anno successivo Kassopi. Nel 1902, ha visitato Zante in occasione del 100 ° anniversario dal compleanno di Dionisio Solomos e nello stesso anno ha pubblicato un articolo su Solomos nel giornale Neue Presse di Vienna. Nel 1904, pubblicò in Nouma la sua dissertazione sanscrito e Katharevousa.

Come membro della “Fellowship of the Nine” organizzò una conferenza dei sostenitori demotici a Corfù; Alexandros Pallis è stato tra i partecipanti (1905). Allo stesso tempo, tradusse antichi scrittori greci e da sanscrito veda e estratti di letteratura indù epiche. Pubblicò anche le sue traduzioni e i suoi primi scritti in prosa sulle riviste di quel tempo (I Techni 1898-1916, O Dionysos 1901-1902, O Noumas 1904-1916). Theotokis si recò di nuovo a studiare in Europa; ha frequentato corsi di studi di non laurea per quattro semestri presso l’Università di Monaco (1907-1909). A Monaco incontrò Konstantinos Hatzopoulos. Theotokis aveva già familiarità con le opere di Karl Marx, e il suo pensiero ha già adottato una nuova direzione. Quando tornò in Grecia, Theotokis partecipò alla creazione del “Club socialista” e alla “associazione di lavoro solidale di Corfù” (1910-1914), mentre allo stesso tempo era un ardente sostenitore del movimento per l’emancipazione delle donne. Il suo orientamento ideologico in quel momento sarà raffigurato direttamente sulla sua opera letteraria. Questa volta è il periodo più produttivo e attivo di K. Theotokis. Theotokis lavorava principalmente in prosa. Iniziò scrivendo racconti brevi (soprattutto durante 1898-1910) influenzati dall’idealismo tedesco e dal pensiero di Nietzsche e di temi mitologici, medievali e altri, tutti remoti rispetto alla sua realtà contemporanea.

Ben presto cambiò orientamento e seguì un corso di sviluppo dall’etnografia psicografica e dalla scrittura estetica al realismo sociale (effetti del socialismo) e al naturalismo. I Timi Kai a chrima (1914), Katadikos (1919), I ZOI Kai o Thanatos tou Karavella (1920), OI sklavoi sta Desma tous (1922) erano pietre miliari nel suo nuovo corso e con queste opere Theotokis accende i riflettori sulla dimensione sociale dei problemi della società greca. Theotokis scrisse anche 32 sonetti principalmente di temi erotici. Anche i suoi studi letterari meritano di essere notati, così come le sue eccellenti traduzioni sofisticate di importanti opere di letteratura mondiale più antica e contemporanea (traduzioni dal sanscrito e latino e traduzioni di poesia di Shakespeare, Goethe, Flaubert, e altri). La sua morte precoce dopo una malattia cronica privò le moderne lettere greche di una coscienza alta e di un importante scrittore.



Letteratura selezionata


Cronologia di Konstantinos Theotokis

1872 aKonstantinos Theotokis è nato nel villaggio di Karousades, sull’isola di Corfù
1884Pubblicazione del giornale Elpis in collaborazione con il fratello Konstantinos (all’età di 14 anni).
1887 aPubblicazione dello studio sul telegrafo elettrochimico e invio di uno studio sul pallone di governo presso l’Accademia francese delle scienze, che ha guadagnato lode
1889 aSi iscrisse all’Università di Sorbona per studiare fisica e scienze matematiche.
1890 aContinuazione degli studi a Venezia, conoscenza della baronessa Ernestin von Malovic (17 anni più vecchio di lui).
1893Matrimonio con Βaroness e installazione nella Torre di famiglia a Karousades, Corfù.
1896 aPrese parte volontariamente alla rivoluzione cretese e alla guerra greco-turca del 1897, in Tessaglia.
1899 aPost “Passion” e “Pistomma” nella rivista “Art” di Konstantinos Hatzopoulos.
1901 aPubblica “Juventus Mundi” in “Dionysos” e poi “Kassopi”.
1902 aVisita a Zante in occasione del centenario della nascita di Dionisio Solomos. Pubblicare lo stesso anno di articolo sul poeta Solomos nel giornale Neue Presse a Vienna.
1904 aPubblica in Nouma la sua tesi sanscrito e Kathareuousa.
1905 aOrganizzazione di una conferenza demotica a Corfù in occasione della visita di Alexandros Palli. Gli ospiti, Kostis Palamas, Giannis Psycharis e Ioannis Gryparis non hanno partecipato.
1907 aÈ stato all’Università di Monaco per studi.
1909 aRientro a Corfù, incontro con il socialista Mazarakis. Fu membro fondatore del gruppo socialista di Corfù e poi dell’Unione ellenica dei lavoratori di Corfù.
1916 aSi unì al movimento Venizelist di Salonicco, dove rimase un po’ di tempo, intraprendendo varie missioni.
1918 aCon la sconfitta dell’Impero austro-ungarico nella prima guerra mondiale e il crollo finanziario della famiglia di sua moglie, si stabilì ad Atene, dove fu nominato redattore dell’editore Di Eleftheroudakis.
1919-1922 aFu nominato Segretario della Biblioteca nazionale, ma con un salario molto basso.
1922 aNel 1922, come paziente affetto da tumore, fu operato in “Evangelismos” e partì subito per Corfù.
1923Morì a Corfù nel 1923 lasciando il suo ultimo lavoro, Papa Giordano Pasicharos e la sua parrocchia incompleta.

Poesie