Itinerario per famiglie

Itinerario per famiglie


Itinerario per famiglie

La Puglia fra cultura, svago e tradizioni

Mottola, Taranto, Isola S. Pietro, Martina Franca, Alberobello, Bari, Canosa di Puglia, Rutigliano, Canosa di Puglia, Polignano a Mare

10 giorni/9 notti

Giorno 1

MOTTOLA

Arrivo a Mottola e visita della città detta “Spia delle Puglie” per la sua posizione strategica

Pranzo libero

Visita guidata della città e delle “Grotte di Dio”, cripte conservano affreschi dedicati alla religione cristiana di notevole interesse e fascino

Trasferimento in autobus FS da Mottola a Taranto, tempo di percorrenza circa 40 minuti. Per gli orari si veda Allegato 1 oppure si visiti il sito www.trenitalia.com indicando come stazione di partenza Mottola e stazione di arrivo Taranto

Arrivo a Taranto

Sistemazione in hotel

Cena di benvenuto a base di pesce e con degustazione della famosa cozza tarantina

Pernottamento

Mottola: Chiese Rupestri

NON ACCESSIBILE Per accedere alla chiesa rupestre di san Nicola vi è prima un tratto di strada sterrata da fare, poi ci si infila tra due ammassi rocciosi e si sale una specie di gradino scavsto nella roccia, poi si fa un altro tratto di sterrato-roccioso e poi ci sono alcuni gradini piuttosto alti scavati nella roccia. Infine, ci sono degli scalini da fare a pedate alternate. Non è in pratica accessibile a disabilità gravi, occorre un minimo di capacità deambulatoria discreta.

Stessa cosa per le altre 3 chiese “medievali” al 100%, che rientrano nel consueto giro.

 

Invece è visitabile la chiesa rupestre della Madonna Abbasc o Madonna del Carmine. Si tratta di una chiesa rupestre trasformata dalla devozione popolare a partire dal 1500 e vi si può accedere fin davanti all’ingresso, poi vi sono due o tre gradini, per entrare.

 
 

Giorno 2

TARANTO/ISOLA SAN PIETRO

Colazione in hotel

Visita guidata del MArTA

Pranzo in un ristorante tipico

Imbarco su imbarcazioni AmAt per l’isolotto di San Pietro. Per gli orari di si veda Allegato 2 oppure si visiti il sito https://www.amat.taranto.it

Escursione sull’Isola alla scoperta degli uccelli che la popolano

In alternativa minicrocera guidata tra il mare piccolo e il mare grande, per scoprire la città dal mare

Rientro in hotel

Cena libera

Tempo libero per passeggiare su uno dei lungomari più belli d’Italia

Pernottamento

N.B.: La minicrocera nei mesi autunnali è disponibile solo nel weekend

TARANTO

 

Museo mARTA: I visitatori con particolari esigenze di carattere motorio potranno fruire appieno degli spazi museali mediante rampe ed ascensori (la rampa situata al secondo piano è accessibile rivolgendosi al personale di accoglienza); servizi igienici opportunamente attrezzati ed accessibili sono ubicati al piano terra e al primo piano. All’ingresso è inoltre disponibile una sedia a rotelle.

Itinerari e laboratori tattili per non vedenti e ipovedenti, curati da personale specializzato, sono disponibili su prenotazione dal lunedì al venerdì o in occasione di particolari eventi.

FRUIBILITÀ: ascensore interno per accedere ai piani superiori; possibilità di accesso con cane guida personale munito di guinzaglio e museruola o animale domestico con certificazione di supporto per cure terapeutiche (previa comunicazione)

Isola di san Pietro: Accesso per i disabili con rampe che consentono di raggiungere la spiaggia

Giorno 3

MARTINA FRANCA

Colazione in hotel

Partenza in treno/autobus FS per Martina Franca, monumentale città del Barocco pugliese, tempi di percorrenza: circa 1 ora e 20 minuti. Per gli orari si veda Allegato 3 oppure si visiti il sito www.trenitalia.com indicando come stazione di partenza Taranto e stazione di arrivo Martina Franca*

Sistemazione in hotel

Pranzo libero

Visita guidata del centro storico con i suoi Palazzi Signorili e le sue chiese, in particolare la Basilica di San Martino, patrono della città, una delle chiese più belle di tutto il meridione, la chiesa della Beata Vergine del Carmine e quella di Sant’Antonio, che conserva al suo interno un affresco della Madonna Odegitria, da cui deriva il nome della Valle d’Itria

Cena in un ristorante tipico a base di Capocollo di Martina Franca, orecchiette, bombette e vino Martina Franca DOC

Pernottamento

*si consiglia di optare per soluzioni dirette senza cambi. Nell’allegato è indicato sempre un cambio, ma non è necessario in realtà, essendo le stazioni intermedie comunque centrali

MARTINA FRANCA

 

ACCESSIBILITA’ centro storico: accessibile per i disabili
Basilica di San Martino: accessibile tramite ingresso laterale

Chiesa del Carmine: Accesso facilitato per disabili dal portale principale.

Chiesa di Sant’Antonio:sia la chiesa che il convento sono facilmente accessibile attraverso una rampa collocata sulla destra dell’immobile.

Per ulteriori informazioni si rimanda al sito:

https://www.comune.martinafranca.ta.it/pagina1091_le-chiese.html

Giorno 4

ALBEROBELLO

Colazione in hotel

Partenza in treno/autobus FS per Alberobello, città dei trulli patrimonio UNESCO, tempi di percorrenza: circa 20-25. Per gli orari si veda Allegato 4 oppure si visiti il sito www.trenitalia.com indicando come stazione di partenza Martina Franca e stazione di arrivo Alberobello*

Pranzo in ristorante allestito in un trullo

Visita guidata della città, con i trulli siamesi, la chiesa a trullo e visita del Trullo Sovrano

Rientro in treno a Martina Franca, tempi di percorrenza: circa 20-25. Per gli orari si veda Allegato 5 oppure si visiti il sito www.trenitalia.com indicando come stazione di partenza Alberobello e stazione di arrivo Martina Franca*

Cena libera

Pernottamento

*si consiglia di optare per soluzioni dirette senza cambi. Nell’allegato è indicato sempre un cambio, ma non è necessario in realtà, essendo le stazioni intermedie comunque centrali

ALBEROBELLO

 

ACCESSIBILITA’: Parcheggiando su via Trieste, dove sono presenti numerosi parcheggi per disabili, girando a destra si potrà raggiungere la Basilica dei Santi Medici Cosma e Damiano(accessibile dal retro), realizzata dall’architetto Alberobellese Antonio Curri.

Da notare sulla facciata il pronao con lunetta con Gesù Crocifisso.

Proseguendo costeggiando la basilica si rincontrerà il Trullo Sovrano, patrimonio UNESCO, l’unico trullo della città costruito su due piani (non accessibile) caratterizzato da un’imponente cupola conica alta 14 m.

Ritornando indietro verso la Basilica, si prosegue mantenendo la sinistra (marciapiedi accessibili) si raggiunge l’area pedonale centro commerciale del paese, con numerosi negozi di abbigliamento ed artigianato.

Si raggiunge, passeggiando nella stessa direzione, piazza del Popolo dove è presente una farmacia accessibile. Nella piazza è edificato il municipio del paese. Proseguendo si potrà godere della meravigliosa vista del belvedere, suggestiva su rione Monti (presenti parcheggi per disabili).

Giorno 5

BARI

Colazione in hotel

Partenza in treno/autobus FS per Bari, la piccola Parigi tempo di percorrenza: circa 2 ore e 40 minuti. Per gli orari si veda Allegato 6 oppure si visiti il sito www.trenitalia.com indicando come stazione di partenza Martina Franca e stazione di arrivo Bari Centrale

Sistemazione in hotel

Tempo libero a disposizione

Pranzo libero

Laboratorio di preparazione delle orecchiette

Cena in ristorante tipico

Pernottamento

Giorno 6

BARI

Colazione in hotel

Visita del pittoresco mercato i Bari, dove, tra bancarelle spesso improvvisate assisteremo alla lavorazione del pesce

Pranzo in ristorante tipico con specialità di mare, come i ricci con il pane e l’orata al forno alla barese.

Pranzo Libero

Tempo libero per la visita della città

Degustazione di focaccia barese

Cena in ristorante tipico

Pernottamento

Bari Stazione:

ACCESSIBILITÀ: percorso senza barriere (in piano, con rampa, con ascensore),

percorso tattile dall’ingresso della stazione ai binari

FRUIBILITÀ: sistemi di informazioni al pubblico sonori e visivi

PIAZZA DEL FERRARESE: Livello Accessibilità: elevata

Accessibilità e Fruibilità:

Da segnalare il “percorso di luce” di circa 2,5 km, uno dei più lunghi al mondo per i non vedenti ed ipovedenti: Il tragitto parte dalla stazione centrale e si dirama in un circuito chiuso che comprende le principali strade del centro cittadino.

 

Infine si segnala la presenza di parcheggi dedicati a persone con disabilità in tutte le zone parcheggio del centro città.

BASILICA DI SAN NICOLA: è presente una rampa laterale per disabili. Non accessibile la cripta

CATTEDRALE DI SAN SABINO: Accessibile TRAMITE rampa laterale
La cattedrale è accessibile. Per maggiori informazioni si visiti il sito https://www.viaggiareinpuglia.it/itinerario/127/it

BARI LUNGOMARE: Accessibile

Per verificare l’accessibilità dei turisti disabili alla stazione di Bari si visitino i seguenti siti http://www.fsnews.it/cms/v/index.jsp?vgnextoid=f819f65f699ad210VgnVCM1000003f16f90aRCRD (percorso luce per non vedenti ed ipovedenti che porta sino al centro della città ) e http://www.rfi.it/rfi/LINEE-STAZIONI-TERRITORIO/Le-stazioni/Accessibilit%C3%A0-stazioni/Info-Accessibilit%C3%A0-stazioni/BARICENTRALE (servizi accessibili per ipovedenti, non vedenti e persone su sedia a rotelle)

Teatro Petruzzelli ACCESSIBILITÀ: assenza di barriere per la mobilità

FRUIBILITÀ: pannello multisensoriale con informazioni di tipo audio, visivo e tattile

Teatro Margherita: E’ possibile osservare dall’esterno la facciata monumentale.

Palazzo della Provincia: Accessibile per disabili fisici, da ingresso principale.

Giorno 7

RUTIGLIANO

Colazione in hotel

Partenza in treno/autobus FS per Rutigliano, tempi di percorrenza circa 50 minuti. Per gli orari si veda Allegato 7 oppure si visiti il sito www.trenitalia.com indicando come stazione di partenza Bari e stazione di arrivo Rutigliano

Trasferimento in navetta presso una caratteristica Masseria didattica

Dimostrazione di produzione artigianale del formaggio

Laboratorio di creazione di caramelle

Pranzo a base di piatti tipici della tradizione rutiglianese

Visita al mini-zoo

Trasferimento con navetta alla fermata FS Rutigliano

Rientro a Bari in treno/autobus FS, tempi di percorrenza circa 50 minuti. Per gli orari si veda Allegato 8 oppure si visiti il sito www.trenitalia.com indicando come stazione di partenza Rutigliano e stazione di arrivo Bari

Cena libera

Pernottamento

Giorno 8

CANOSA DI PUGLIA

Colazione in hotel

Partenza in treno/autobus FS per Canosa di Puglia, circa 1 ora e 30 minuti di percorrenza o in bus Cotrap, circa 2 ore di percorrenza. Per gli orari si vedano rispettivamente Allegato 10 o si visiti il sito www.trenitalia.com e Allegato 9 o si visiti il sito http://www.cotrap.it/ indicando come stazione di partenza Bari e stazione di arrivo Canosa Di Puglia.

Passeggiata nel centro storico della città

Pranzo libero

Visita guidata all’Ipogeo Lagresta

Degustazione di olio EVO accompagnata da prodotti tipici

Rientro a Bari in treno/autobus FS, circa 1 ora e 30 minuti di percorrenza o in bus Cotrap, circa 2 ore di percorrenza. Per gli orari si vedano rispettivamente Allegato 11 o si visiti il sito www.trenitalia.com e Allegato 12 o si visiti il sito http://www.cotrap.it/ indicando come stazione di partenza Canosa Di Puglia e stazione di arrivo Bari.

Cena in ristorante tipico

Pernottamento

ACCESSIBILITA’ _ CANOSA

Canosa Basilica di San Leucio – Livello Accessibilità:

 In Parte accessibile per disabili fisici

Non accessibile per disabili visivi 

 Non accessibile per disabili uditivi

 Accessibile per disabili intellettivi

In parte accessibile per altre disabilità

 Accesso secondario per disabili, presente parcheggio e WC per disabili

Giorno 9

POLIGNANO A MARE

Colazione in hotel e check-out

Partenza in treno per Polignano a Mare, tempi di percorrenza circa 30 minuti. Per gli orari si veda Allegato 13 oppure si visiti il sito www.trenitalia.com indicando come stazione di partenza Bari e stazione di arrivo Polignano a Mare

Visita dell’incantevole borgo marinaro

Tempo libero a disposizione per pranzo

Partenza in treno per Brindisi, tempi di percorrenza circa 50 minuti. Per gli orari si veda Allegato 14 oppure si visiti il sito www.trenitalia.com indicando come stazione di partenza Polignano a Mare e Brindisi come stazione di arrivo

Brindisi è la città di arrivo della Regina Viarum, via Appia, come testimoniato dalla colonna ancora presente

Sistemazione in hotel

Cena a base di piatti tipici della tradizione brindisina, come ad esempio “Scuma di mare ‘rracanata”

Pernottamento

*si consiglia di optare per soluzioni dirette senza cambi.

Polignano a Mare

Accessibilità: ll borgo marinaro è accessibile ai disabili motori

Accessibilità Museo Pino Pascali: Il Museo non ha barriere architettoniche per disabili ed è presente un ascensore

 

Giorno 10

BRINDISI

Colazione in hotel e check-out

Visita guidata della città, del Duomo, del Castello a Mare e del Castello Svevo, fortificazione voluta da Federico II

Pranzo a base di pesce

Tempo libero a disposizione

Fine dei servizi

Brindisi

ll castello è accessibile a persone diversamente abili, che siano accompagnate.

Basta prenotare presso l’Infopoint Brindis

in via Duomo, 20 – aperto tutti i giorni da lunedì a giovedì ore 9-20, da venerdì a domenica ore 9-22 o chiamando al numero 342 1013 149.

 

Trasporti

Mottola, è collegata tutti i giorni in diverse fasce orarie a Taranto in bus dalle Ferrovie del Sud Est, orari e tratte consultabili al sito https://www.fseonline.it/. Sullo stesso sito possiamo consultare orari e tratte di autobus e treni che collegano il Capoluogo a Martina Franca e questa ad Alberobello.

L’Isola di San Pietro si raggiunge grazie a imbarcazioni AmAt, orari consultabili al sito https://www.amat.taranto.it/.

Anche Bari, è collegata tutti i giorni in diverse fasce orarie alla sua provincia, ad esempio a Rutigliano, Canosa e Polignano a Mare in Treno/bus dalle Ferrovie del Sud Est, orari e tratte consultabili al sito https://www.fseonline.it/ e in bus con le linee Cotrap, orari e tratte consultabili al sito http://www.cotrap.it/. Sul sito https://www.fseonline.it/ possiamo consultare inoltre orari e tratte di autobus e treni che collegano il Capoluogo a Brindisi.

Info utili

Mottola

Da non perdere:

  • Il centro storico
  • Le Grotte di Dio, inverno: orari 9:00-13:00 e 15:00-18:00, dal martedì alla domenica; estate: orari 9:00-13:00 e 15:00-18:00, tutti i giorni

Nelle vicinanze:

  • Massafra
  • Parco Naturale Regionale Terra delle Gravine
  • Taranto

Enogastronomia:

  • Cassatine di Ricotta
  • Olio santo
  • Fave fritte
  • Scarciedda
  • Castrato alla brace

Eventi

  • Luglio: Festa della trebbiatura

Taranto

Da non perdere:

  • MArTA – Museo Archeologico Nazionale di Taranto Ingresso: 8,00 €; Riduzione 2,00 € per visitatori dai 18 ai 25 anni.

Giorni e orario apertura: Dal martedì al sabato e OPENDAY: dalle ore 8,30 alle ore 19,30 (chiusura biglietteria ore 18,45). Domeniche e Festività non OPENDAY: dalle ore 9,00 alle ore 13,00 e dalle ore 15,30 alle ore 19,30.; Orario biglietteria: Lunedi-Domenica 8.30-19.00

Cattedrale di San Cataldo Orari: sempre accessibile. Costo biglietto: Gratis

Castello Aragonese Orari: tutti i giorni, dalle 9:30 alle 11:30 al mattino. Dalle 14:00 alle 18:00 il pomeriggio e la sera dalle 20:00 alla 1:30 Costo biglietto: Gratis

Nelle vicinanze:

  • Massafra
  • Mottola

Enogastronomia:

  • Alici arracanate
  • Pasta con le cozze alla tarantina
  • Acciughe alla tarantina

Piste ciclabili:

Eventi:

  • Periodo Pasquale: Settimana santa
  • 8-10 Maggio Festa Patronale di San Cataldo
  • Ultimo weekend di Luglio Palio di Taranto
  • Primo weekend di Settembre: Festa della Stella Maris

Attrattive per bambini:

Carrisiland (Cellino San Marco)

Martina Franca

Da non perdere:

  • Centro storico
  • Basilica di San Martino
  • Chiesa della Beata Vergine del Carmine

Nelle vicinanze:

  • Locorotondo
  • Cisternino
  • Alberobello
  • Massafra

Enogastronomia:

  • Orecchiette
  • Capocollo di Martina Franca
  • Vino Martina Franca DOC

Piste ciclabili:

Eventi:

  • Luglio Evento “Festival della Valle D’Itria”
  • 11 Novembre Festa San Martino e Santa Comasia –

Attrattive per bambini:

Ostuni Adventure Park (Ostuni)

Bari

Da non perdere:

  • Basilica di San Nicola, ingresso gratuito, orari 7:15 – 20:30, tutti i giorni;
  • Castello Normanno, ticket 6 euro, ridotto 2 euro orari 8:30 – 18:30, martedì chiuso;
  • Cattedrale di San Sabino, ingresso gratuito, orari 8:00-13:00 e 16:00-20:00, tutti i giorni.

Nelle vicinanze:

  • I trulli di Alberobello;
  • Polignano a Mare;
  • Le grotte di Castellana.

Enogastronomia:

  • pesci, molluschi e crostacei sempre freschi di giornata conditi con il pregiato olio d’oliva extravergine pugliese;
  • Orecchiette fatte a mano al ragù di cavallo o con le cime di rapa;
  • Riso patate e cozze.

Piste ciclabili:

Eventi:

  • Festa di San Nicola, patrono, 7-9 maggio;
  • Festa del SS. Nome di Maria Immacolata, seconda settimana di settembre

Attrattive per bambini:

  • Acquapark di Bari
  • Parco dei dinosauri (Castellana Grotte)

Alberobello

Da non perdere:

  • Il trullo sovrano Orari di apertura: tutti i giorni 10:00 – 13:15 / 15:30 – 18:00 (Novembre – Marzo) 10:00 – 13:15 / 15:30 – 19:00 (Aprile – Ottobre) Costo del biglietto: 1,50 €
  • Il rione Monti
  • La chiesa a trullo Orari di apertura: tutti i giorni 08:00 – 19:00

Nelle vicinanze:

  • Cisternino
  • Locorotondo
  • Lo Zoosafari di Fasano

Enogastronomia:

  • Le orecchiette e i cavatiedd’ (cavatelli) conditi con pomodoro e cacioricotta, cime di rape, aglio, alici e molliche fritte).
  • cr´sciàul (lasagna col ragù di baccalà)
  • frciedd’e (fricielli)
  • I capunti (orecchiette lunghe)
  • Le “brasciole”

Piste ciclabili:

Eventi:

  • Venerdì Santo: La Passsione Vivente
  • Luglio: Rievocazione storica della liberazione di Alberobello dal dominio feudale
  • 25 – 28 Settembre: Festa Patronale dei Santi Medici Cosma e Damiano (tra il 25 e il 28 Settembre)

Attrattive per bambini:

  • Zoosafari di Fasano

Canosa di Puglia

Da non perdere:

Nelle vicinanze:

  • Barletta
  • Andria
  • Molfetta

Enogastronomia:

  • Le orecchiette alle cime di rapa
  • Purea di fave
  • Vino rosso di Canosa DOP

Eventi

  • Agosto: Festeggiamenti Per Il Santo Patrono Sabino, Madonna Della Fonte e Sant’alfonso De Liguor
  • Novembre: sagra del vino DOC “Canusium

Rutignano

Da non perdere:

  • Masseria Lama San Giorgio