Di Aristotelis Valaoritis

Biblioteca

Di Aristotelis Valaoritis

Autore: Valaoritis, Aristotelis Valaoritis

Data di nascita: 1824, Lefkada

Genere: Maschio

Biografia: Aristotelis Valaoritis nacque a Lefkada nel 1824, figlio primogenito del senatore John Valaoritis e della nobildonna kefalina Anastasia della famiglia Tipaldus-Forrest. Visse a Lefkada fino alla sua infanzia nel 1838, quando si stabilì a Corfù per studiare all’Accademia Ionica come stagista con l’ellenista I. Economidis. Attualmente sta visitando la Grecia e l’Italia, dove nel 1842 conobbe il suocero successivo, lo studioso Emilios Typaldos. Completò gli studi a Ginevra e nel 1844 fu a Parigi per studiare legge. Ritornò a Lefkada nel 1846 e proseguì gli studi di legge all’Università di Pisa. A Venezia, nel 1847, fu arrestato per attività anti-austriaca, rilasciato per intervento di K. Tipaldos e deportato a Napoli. Completò gli studi a Pisa nel 1848, dove come studente partecipò al movimento studentesco a favore della liberazione italiana. Nel 1848 fu dichiarato dottore in giurisprudenza all’Università di Pisa. Ritorna a Lefkada ma negli anni seguenti compie diversi viaggi in Italia. Nel 1852, a Venezia, sposa Eloisia Typaldou-Pretenteri e dal 1853 la coppia si è stabilita definitivamente a Lefkada. I due anni 1855-56 sono segnati da una serie di morti in famiglia: la prima figlia, Maria, che muore nel 1855 all’età di due anni (la sua seconda figlia, anche Maria, muore nel 1866, e la terza, Nathalia nel 1875 a Venezia), di suo padre e sua madre, entrambi morti poco dopo nel 1856. Dieci anni dopo la sua prima apparizione poetica (pubblicazione del 1847 di “Lyrics”), nel 1857, abbiamo i “Memoriali”. Nello stesso anno è stato eletto per la prima volta membro del parlamento di Lefkada, nelle Isole Ionie. Lì, nel parlamento di Corfù, viene a conoscenza della notizia della morte di Dionysios Solomos e aggiunge alle sue undici poesie di “Memoriali” una poesia scritta per Solomos, “L’alloro e l’usignolo”. La sua carriera politica terminò nel 1868. La partenza di Valaoritis dall’arena parlamentare è accompagnata da un caso di uso della forza durante una riunione della Camera contro due membri del partito al potere di Voulgaris, i fratelli Charalambou e Georgiou Iakovatou. Si dimise dal Parlamento e, nelle elezioni del maggio 1869, non voleva correre. Rimase sull’isola di Madouri. Vivrà lì fino alla fine della sua vita. Una pietra miliare importante nella sua vita è il periodo che va dalla fine del 1871, quando l’Università gli commissionò di comporre una poesia per svelare la statua del patriarca Gregorio V. Tuttavia, l’annuncio del poema “Statua del memorabile Gregoriou V, Patriarca di Costantinopoli “pochi mesi dopo, il 25 marzo 1872, è simbolicamente identica al momento del riconoscimento ufficiale e nazionale della Valaoritis come” poeta nazionale “.



Letteratura selezionata

Cronologia Aristotelis Valaoritis

1824

Birth in Lefkada in 1824, the first-born son of Senator John Valaoritis and of the Kefallinian noblewoman Anastasia of the Tipaldus-Forrest family.

1830

Attendance at Lefkada High School (-1837).

1837

Graduation from Lefkada High School.

1838-1841

Studying at the Ionian Academy under the tutelage of K. Asopios.

1842

Visit to Greece and Italy. Meet Emilios Typaldos. In Geneva for studies.

1844

Completion of his studies in Geneva. Law lessons in Paris (-1846).

1846

Continuing law studies at the University of Pisa.

1847

Publication of the “Lyrics”. Arrest for revolutionary, anti-Austrian action (Venice).

1848

At the University of Pisa he becomes the leader of Greek students who wish to take part in the uprisings in Italy. Ph.D. of Law (Pisa).

1852

“Dead Ode”, authoring and publishing.

Marriage to Εloisia Am. Typaldou-Pretenteri in Venice.

1853

Installation in Lefkada.

1854

Participation in the uprising in Epirus. Conflict with English Commissioner George Ward. Self-contained for a year in Venice.

1855

Birth of his son, John (Nanos). He writes “Psychosavvato”.

1856

Death of his parents.

1857

The Memorials are published in Corfu.

Songs by Aristotelous Balauritou Lefkadiou (Corfu), where the poem “”The laurel and the nightingale” about Dionysios Solomos.

Deputy of Lefkada in the Ionian Parliament.

1859

Kyra Frosini, To simantron (Corfu).

1866

Completion of Diakos‘s writing in May. He writes “Rooted Tree” and “Astrapogiannos”.

1867

Athanasios Diakos, Astrapogiannos (1st ed.).

[https://www.youtube.com/watch?v=iIgCivk8ros (excerpt from the movie “Astrapogiannos”) The well-known Greek film “The Astrapogiannos” starring Nikos Kourkoulos is based on the story of armatolos Astrapogianos of Aristotelis Valaoritis. The film may be played in another era, but the epic poem by Valaoritis is dedicated to the 18th century armatolos who ruled over Dorida and was glorified by the enslaved Greeks as a liberator.].

1868

Poems, edited by Pavlos Lambros. Re-election as Member of Parliament.

An episode in the House of Representatives.

1869

His permanently withdrawn from politics.

Final installation in Madouri.

1872

The proclamation of the poem “Statue of the memorable Gregoriou V, Patriarch of Constantinople”.

1879

Start writing “Fotinos”.

Death on July 24 from a heart attack.