Di Grigorios Ksenopoulos

Biblioteca

Di Grigorios Ksenopoulos

Ksenopoulos, Gregorios Ksenopoulos

Autore: Ksenopoulos, Gregorios Ksenopoulos

Data di nascita: 9 dicembre 1867, Costantinopoli

Genere: Maschile

Biografia: uno degli scrittori più prolifici di questa generazione è Gregorios Ksenopoulos (1867-1951), proveniente da Zante. Era nato a Costantinopoli il 9 dicembre 1867.

Suo padre, Dionisio, veniva da Zante, con radici lontane dal Peloponneso, e sua madre Eftalia arrivava da Costantinopoli con le sue radici da Cesarea. Ksenopoulos aveva altri cinque fratelli e sorelle: Maria-Anastasia che morì quando era piccola, Olga, Stephanos, Catherine (morta nel 1934) e Harikleia. Gregorios Ksenopoulos visse la sua infanzia e adolescenza a Zante fino al 1883 quando fu iscritto all’università di Atene per studiare fisica e matematica su suggerimento del suo amico Nicholas Motsenigos. I suoi studi non finivano mai: fin dal primo anno aveva iniziato a dedicarsi alla letteratura, che era la sua unica fonte di reddito. Dal 1892 si stabilì definitivamente ad Atene e nel 1894 sposò Efrosini Diogenidis. La coppia divorziò un anno e mezzo dopo che avevano già acquisito una figlia e lo scrittore fu nuovamente sposato nel 1901 da Christina Kanellopoulou, con la quale acquisì altre due figlie. Ha collaborato con numerosi giornali e riviste in cui ha pubblicato studi, articoli, racconti e romanzi. Nel 1894 assume la direzione dell’Estia illustrata, nel 1896 diventa caporedattore della rivista The Education of the Children, di cui è stato abbonato durante la sua infanzia. Dal 1901 al 1912 ha pubblicato opere e studi letterari di Panathinaia e dal 1912 ha iniziato a collaborare con il giornale Ethnos scrivendo romanzi in successione. Nel 1927 fondò la rivista New Estia, il cui direttore fu fino al 1934. Nel 1939 divenne membro del First Committee of State Literary Prizes. Durante la guerra greco-italiana del 1940, Gregorios Ksenopoulos, insieme ad altri studiosi greci, firmò l’Appello dei devoti ellenici agli intellettuali del mondo, con il quale, da un lato, l’attacco italiano maligno veniva castigato, e dall’altra parte non eccitava l’opinione pubblica mondiale a una rivoluzione della coscienza per una nuova maratona spirituale comune. Morì ad Atene il 14 gennaio 1951 e spese la spesa pubblica.


Letteratura selezionata


Azione letteraria

Gregorios Ksenopoulos è stato formato in un ambiente culturale e ideologico che unisce la cultura di sua madre e di suo padre con la tradizione occidentale e di Zakynthian e l’educazione ateniese. “Sono Zachythinos, e Moraite, e Oriental, e ateniese.Io sono un Panellinas”, scrive nella sua “Breve Autobiografia”, collaborando con numerosi giornali e riviste in cui ha pubblicato studi, articoli, racconti e romanzi. i romanzi sono influenzati dal realismo e dal naturalismo, ha anche riconosciuto come insegnanti Balzac e Zola, e persino Dickens e Daudet.L’ambiente dei romanzi di Ksenopoulos è Atene e Zakynthos in quanto lo scrittore vuole descrivere la società greca del suo tempo nella capitale o in La provincia Con i suoi romanzi, la transizione dall’etografia al romanzo urbano e sociale si realizza all’inizio del XX secolo: illustri studiosi e critici delle sue opere lo riconoscono come uno dei redattori e fondatori del romanzo urbano in Grecia Accanto al romanzo, anche le sue opere teatrali sono importanti: influenzato da Ibsen, ha dato i suoi primi drammi intorno al 1900. La sua costante pratica è il trasferimento dei suoi romanzi o racconti sul palco e vice versa, mentre è il primo scrittore che scrive la maggior parte dei suoi ruoli per i grandi protagonisti esistenti. Gregorios Ksenopoulos è uno scrittore che ha descritto la società dal momento della sua urbanizzazione alla belle époque ateniese, uno storico dell’etica, che con il suo grande potere narrativo è riuscito a creare un’importante opera spirituale di valore duraturo.

Cronologia di Gregorios Ksenopoulos

1867

Gregory Ksenopoulos was born in Constantinople, his father was Dionysios Ksenopoulos, and his mother Ethalia Thomadou.

1868

Installation of the Ksenopoulou family in Zakynthos Island. 

1879

Publication of the magazine “The Education of the children”, in which Ksenopoulos became immediately a subscriber.

1880

The first publication of Gregorios Ksenopoulos, (a rhyme enigma) in “The Education of the children”.

1883

Completion of his studies at Gymnasium. Coming of the author in Athens with the purpose of studying Physics and Mathematics.

First novel, “Wonders of the Devil”.

1887/ 1888

Abandonment of studies and commitment to literature.

1889/1890

Partnership with Estia magazine.

1894

He took over the Illustrated Estia magazine.

Ksenopoulos’ first marriage was performed with Efrosini Diogenitis.

1895

Presentation of the comedy “The Psychopateras”.

Birth of his daughter Leonie.

1896

He takes over as Editor-in-Chief in “The Education of the Children”.

1901

From 1901 to 1912, he published in the Panathinaia magazine literary works and studies.

Performing a second marriage with Christina G. Kanellopoulou.

1902

Birth of his daughter Catherine.

1904

Birth of his daughter Ephalia.

Writing of “The Secret of the countess Valerena”.

1909

Writing of “Stella Violanti”.

1910

Writing of “The Temptation”.

1911

The last trip to Zakynthos.

1912

He started his collaboration with the newspaper “Ethnos”. 

1913-1918

Writing of “The Psychosavvato” (1913), “Fiori di Levante” (1914), “The Red Rock” (1915), “Kavaleria popolana” (1918).

1919

The Silver Cross of the Savior is awarded to Ksenopoulos.

1922

The National Excellence of Letters and Arts is awarded to Ksenopoulos.

1923-1925

Writing of “My sister” (1923), “The three shaped woman” (1924), “Anadyomeni” (1925).

1927

He establishes and publishes the magazine “New Estia”. He remains the director of the magazine until 1934.

1928

Death of the writer’s mother in Zakynthos.

1936

He is elected as a academic teacher.

1938/1939

Publication of his “Autobiography” in the newspaper “Athenian News”.

1939

He became a member of the first State Literary Prize Committee.

1945

Destruction of the writer’s home at 42, Evripidou Street, in Athens.

He writes in “The Education of the Children” his latest “Athenian Letter”.

1948

Interception of version of “The Education of the Children”.

1951

Death and burial of Gregorios Ksenopoulos in Athens.

1956

Re-publishing of “The Education of the Children” by Eva Kyriakou and, a year later, by Costas Paraschos.